Bonus erogati ai lavoratori dipendenti e assimilati - Modalità di recupero da parte dei sostituti d'imposta

Bonus erogati ai lavoratori dipendenti e assimilati - Modalità di recupero da parte dei sostituti d'imposta

L'art. 1 del DL 24.4.2014 n. 66, entrato in vigore il 24.4.2014, ha previsto, per il 2014, un credito (c.d. "bonus"):

  • destinato ai titolari di redditi di lavoro dipendente (compresi i beneficiari di prestazioni a sostegno del reddito, ma esclusi i pensionati) e di alcuni redditi assimilati, con un reddito complessivo IRPEF non superiore a 26.000,00 euro;
  • che va ad incrementare la retribuzione netta, con l'obiettivo di favorire i consumi e la crescita economica attraverso la riduzione del c.d. "cuneo fiscale".

In sede di conversione del DL 24.4.2014 n. 66 nella L. 23.6.2014 n. 89, entrata in vigore il 24.6.2014, la disciplina relativa al bonus in esame:

  • è stata confermata per quanto riguarda i soggetti beneficiari, le condizioni per la sua fruizione, l'ammontare spettante e le modalità per il suo riconoscimento ad opera dei sostituti d'imposta;
  • è stata invece modificata in relazione alle modalità con le quali il sostituto d'imposta recupera le somme erogate.

Tale nuova disciplina viene di seguito analizzata, alla luce dei chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate con la circ. 11.7.2014 n. 22.

 

Allegato Allegato: 2014 - 17 - informativa - Bonus erogati ai lavoratori dipendenti e assimilati - Modalità di recupero da parte dei sostituti d’imposta.pdf