Unico 2013 - termini di presentazione delle dichiarazioni da parte degli eredi per il DE CUIUS

Unico 2013 per il deceduto

NOTE - Dichiarazione redditi 2013

Dichiarazione presentata dagli eredi

uno degli eredi, per le persone decedute, deve presentare la dichiarazione.

Sul frontespizio del Modello devono essere indicati il codice fiscale e gli altri dati personali del contribuente deceduto. L’erede deve compilare l’apposito riquadro del frontespizio “Riservato a chi presenta la dichiarazione per altri”, secondo le indicazioni fornite nelle istruzioni, e sottoscrivere la dichiarazione.

Si rimanda alle istruzioni del frontespizio di Unico 2013 per ulteriori informazioni sulle modalità di compilazione, alla voce “Dichiarazione presentata dagli eredi o da altri soggetti diversi dal contribuente”.

Termini di presentazione della dichiarazione da parte degli eredi
Per le persone decedute nel 2012 o entro il mese di febbraio 2013 la dichiarazione deve essere presentata dagli eredi nei termini ordinari.
Per le persone decedute successivamente, la dichiarazione deve essere presentata entro i termini indicati nella seguente tabella, distinti in relazione alla modalità (cartacea o telematica) di presentazione della dichiarazione.

PRESENTAZIONE AGLI UFFICI POSTALI

PRESENTAZIONE TELEMATICA

DATA DEL DECESSO

TERMINI DI PRESENTAZIONE

DATA DEL DECESSO

TERMINI DI PRESENTAZIONE

1° gennaio 2012 – 28 febbraio 2013

Termini ordinari:
dal 2 maggio 2013 al 1° luglio 2013
(30 giugno domenica)

1° gennaio 2012 – 31 maggio 2013

Termini ordinari:
30 settembre 2013

1° marzo 2013 – 30 giugno 2013

Termini prorogati di 6 mesi:
31 dicembre 2013

1° giugno 2013 – 30 settembre 2013

Termini prorogati di 6 mesi:
31 marzo 2014

se nel 2012 la persona deceduta aveva presentato il Modello 730 dal quale risultava un credito successivamente non rimborsato dal sostituto d’imposta, l’erede può far valere tale credito nella dichiarazione presentata per conto del deceduto.

Termini di versamento da parte degli eredi
Per le persone decedute nel 2012 o entro il 16 febbraio 2013 i versamenti devono essere effettuati dagli eredi nei termini ordinari.

Per le persone decedute successivamente, i termini sono prorogati di sei mesi e scadono quindi il 16 dicembre 2013.

Crediti risultanti dal Modello 730 non rimborsati dal sostituto di imposta
Se il contribuente che nel 2012 si è avvalso dell’assistenza fiscale non ha avuto rimborsati, in tutto o in parte, i crediti IRPEF che gli spettano, (in quanto è, poi, intervenuta la cessazione del rapporto di lavoro o per insufficienza delle ritenute o per altre cause), potrà portare tali crediti in diminuzione dall’IRPEF dovuta per la presente dichiarazione.
Analogamente, in caso di rimborso non effettuato dal sostituto di imposta a causa del decesso del contribuente, il credito IRPEF può essere portato in diminuzione nella dichiarazione presentata dagli eredi per conto del deceduto.
L’importo spettante da indicare al rigo RN35 colonna 2 per il credito IRPEF è indicato al punto 36 del CUD 2013 o al punto 31 del CUD 2012.

Lo Studio è a disposizione per chiarimenti e per la proesentazione delle dichiarazioni.

Tutte le news